Qual è la differenza tra l’immagine “JPG” / “JPEG” / “PNG” / “BMP” / “GIF” / “TIFF”?

Ho visto molti tipi di estensioni di immagini ma non ho mai capito le reali differenze tra loro. Ci sono dei collegamenti là fuori che spiegano chiaramente le loro differenze?

Ci sono degli standard da considerare quando si sceglie un particolare tipo di immagine da utilizzare in un’applicazione? Cosa usiamo per le applicazioni web?

Sì. Sono formati di file diversi (e le loro estensioni di file).

Le voci di Wikipedia per ciascuno dei formati ti daranno un bel po ‘di informazioni:

  • JPEG (o JPG, per l’estensione del file; Joint Photographic Experts Group)
  • PNG (Portable Network Graphics)
  • BMP (bitmap)
  • GIF (Graphics Interchange Format)
  • TIFF (o TIF, per l’estensione del file, Tagged Image File Format)

I formati di immagine possono essere suddivisi in tre grandi categorie:

  • compressione con perdite,
  • compressione senza perdite,
  • non compresso,

I formati non compressi occupano la maggior parte dei dati, ma sono rappresentazioni esatte dell’immagine. I formati bitmap come BMP in genere non sono compressi, sebbene siano presenti anche file BMP compressi.

I formati di compressione lossy sono generalmente adatti per le fotografie. Non è adatto per illustrazioni, disegni e testo, poiché gli artefatti di compressione dalla compressione dell’immagine risulteranno evidenti. La compressione lossy, come suggerisce il nome, non codifica tutte le informazioni del file, quindi quando viene ripristinato in un’immagine, non sarà una rappresentazione esatta dell’originale. Tuttavia, è in grado di comprimere le immagini in modo molto efficace rispetto ai formati lossless, in quanto elimina alcune informazioni. Un primo esempio di un formato di compressione con perdita è JPEG.

I formati di compressione senza perdita di dati sono adatti per illustrazioni, disegni, testo e altro materiale che non apparirebbe bene se compresso con compressione con perdita. Come suggerisce il nome, la compressione senza perdita codificherà tutte le informazioni dall’originale, quindi quando l’immagine viene decompressa, sarà una rappresentazione esatta dell’originale. Poiché non vi è perdita di informazioni nella compressione senza perdita di dati, nella maggior parte dei casi non è in grado di ottenere una compressione tanto elevata quanto quella con perdita di dati. Esempi di compressione delle immagini senza perdita di dati sono PNG e GIF. (GIF consente solo immagini a 8 bit).

TIFF e BMP sono entrambi formati “wrapper”, poiché i dati all’interno possono dipendere dalla tecnica di compressione utilizzata. Può contenere sia immagini compresse che non compresse.

Quando utilizzare un determinato formato di compressione dell’immagine dipende molto da cosa viene compresso.

Domanda correlata: compressione impeccabile di immagini di grandi dimensioni per il Web

Dovresti essere consapevole di alcuni fattori chiave …

Innanzitutto, esistono due tipi di compressione: Lossless e Lossy .

Lossless significa che l’immagine è resa più piccola, ma senza detrimento della qualità. Perdente significa che l’immagine è resa (anche) più piccola, ma a scapito della qualità. Se si salva un’immagine in un formato Lossy ripetutamente, la qualità dell’immagine peggiorerà progressivamente.

Ci sono anche diverse profondità di colore (tavolozze): colore indicizzato e colore diretto .

Con Indicizzato significa che l’immagine può solo memorizzare un numero limitato di colors (in genere 256) scelti dall’autore dell’immagine, con Diretto significa che è ansible memorizzare molte migliaia di colors che non sono stati scelti dall’autore.


BMP – Lossless / indicizzato e diretto

Questo è un vecchio formato. È senza perdita di dati (nessun dato di immagine è perso al salvataggio), ma c’è anche poca o nessuna compressione, il che significa che il salvataggio come BMP comporta file di dimensioni MOLTO grandi. Può avere tavolozze sia indicizzate che dirette, ma questa è una piccola consolazione. Le dimensioni dei file sono così inutilmente grandi che nessuno usa mai veramente questo formato.

Buono per: Niente di veramente. Non c’è niente in BMP eccelle o non è fatto meglio da altri formati.

BMP vs GIF


GIF – Lossless / solo indicizzati

GIF utilizza la compressione senza perdita di dati, il che significa che è ansible salvare l’immagine più e più volte e non perdere mai alcun dato. Le dimensioni dei file sono molto più piccole di BMP, poiché viene effettivamente utilizzata una buona compressione, ma è ansible memorizzare solo una tavolozza indicizzata. Ciò significa che non ci può essere un massimo di 256 colors diversi nel file. Sembra una piccola quantità, ed è così.

Le immagini GIF possono anche essere animate e avere trasparenza.

Buono per: loghi, disegni a tratteggio e altre immagini semplici che devono essere piccole. Usato solo per i siti web.

GIF vs JPEG


JPEG – Lossy / Direct

Le immagini JPEG sono state progettate per rendere le immagini fotografiche più dettagliate il più ansible ridotte rimuovendo le informazioni che l’occhio umano non noterà. Di conseguenza è un formato Lossy e il salvataggio dello stesso file più e più volte comporterà la perdita di più dati nel tempo. Ha una tavolozza di migliaia di colors e quindi è ottimo per le fotografie, ma la compressione con perdita di dati indica che non va bene per loghi e disegni a linee: non solo appariranno confusi, ma tali immagini avranno anche un file di dimensioni maggiori rispetto alle GIF!

Buono per: fotografie. Inoltre, gradienti.

JPEG vs GIF


PNG-8 – Lossless / Indicizzato

PNG è un formato più recente e PNG-8 (la versione indicizzata di PNG) è davvero un buon sostituto per le GIF. Purtroppo, tuttavia, presenta alcuni inconvenienti: in primo luogo non supporta l’animazione come GIF can (può farlo, ma solo Firefox sembra supportarlo, a differenza dell’animazione GIF supportata da ogni browser). In secondo luogo ha alcuni problemi di supporto con i browser più vecchi come IE6. In terzo luogo, software importanti come Photoshop hanno un’implementazione molto scarsa del formato. (Accidenti a te, Adobe!) PNG-8 può solo memorizzare 256 colors, come GIF.

Ottimo per: La cosa principale che PNG-8 è migliore delle GIF sta avendo il supporto per Alpha Transparency.

PNG-8 vs GIF

Nota importante: Photoshop non supporta Alpha Transparency per i file PNG-8. (Accidenti a te, Photoshop!) Ci sono modi per convertire i file Photoshop PNG-24 in PNG-8 mantenendo la trasparenza, però. Un metodo è PNGQuant , un altro è quello di salvare i file con Fireworks .


PNG-24 – Lossless / Direct

PNG-24 è un formato eccezionale che combina la codifica Lossless con il colore diretto (migliaia di colors, proprio come il JPEG). A questo proposito è molto simile a BMP, tranne per il fatto che PNG in realtà comprime le immagini, quindi risulta in file molto più piccoli. Sfortunatamente i file PNG-24 saranno ancora più grandi di JPEG, GIF e PNG-8, quindi devi ancora considerare se vuoi davvero usarne uno.

Anche se i PNG-24 consentono migliaia di colors pur avendo una compressione, non sono pensati per sostituire le immagini JPEG. Una foto salvata come PNG-24 sarà probabilmente almeno 5 volte più grande di un’immagine JPEG equivalente, con un miglioramento minimo della qualità visibile. (Naturalmente, questo potrebbe essere un risultato desiderabile se non si è preoccupati di fileizzare e si desidera ottenere l’immagine della migliore qualità ansible).

Proprio come PNG-8, PNG-24 supporta anche l’alfa-trasparenza.

Spero che aiuti!

Generalmente questi sono:

Compressione senza perdite Gli algoritmi di compressione senza perdita riducono le dimensioni del file senza perdere la qualità dell’immagine, sebbene non siano compressi in un file di dimensioni ridotte rispetto a un file di compressione con perdita di dati. Quando la qualità dell’immagine è valutata al di sopra delle dimensioni del file, vengono generalmente scelti algoritmi senza perdita di dati.

Compressione lossless Gli algoritmi di compressione lossy sfruttano le limitazioni intrinseche dell’occhio umano e scartano le informazioni invisibili. La maggior parte degli algoritmi di compressione con perdite consente livelli di qualità variabili (compressione) e, man mano che questi livelli vengono aumentati, la dimensione del file viene ridotta. Ai massimi livelli di compressione, il deterioramento dell’immagine diventa evidente come “artefatto da compressione”. Le immagini sottostanti dimostrano l’evidente artefatto degli algoritmi di compressione lossy; seleziona l’immagine in miniatura per visualizzare la versione a dimensione intera.

Ogni formato è diverso come descritto di seguito:

I file JPEG JPEG (Joint Photographic Experts Group) sono (nella maggior parte dei casi) un formato lossy; l’estensione del nome file DOS è JPG (altri sistemi operativi potrebbero utilizzare JPEG). Quasi tutte le fotocamere digitali possono salvare le immagini nel formato JPEG, che supporta 8 bit per colore (rosso, verde, blu) per un totale di 24 bit, producendo file relativamente piccoli. Quando non è troppo grande, la compressione non diminuisce sensibilmente la qualità dell’immagine, ma i file JPEG subiscono un degrado generazionale quando vengono modificati e salvati più volte. Le immagini fotografiche possono essere memorizzate meglio in un formato non JPEG senza perdita di dati se vengono modificate di nuovo o se piccoli “artefatti” (imperfezioni causate dall’algoritmo di compressione JPEG) non sono accettabili. Il formato JPEG viene anche utilizzato come algoritmo di compressione delle immagini in molti file Adobe PDF.

TIFF Il TIFF (Tagged Image File Format) è un formato flessibile che salva normalmente 8 bit o 16 bit per colore (rosso, verde, blu) per i totali a 24 bit e 48 bit, rispettivamente, utilizzando il nome file TIFF o TIF . La flessibilità del TIFF è sia benedizione che maledizione, perché nessun singolo lettore legge ogni tipo di file TIFF. I TIF sono lossy e lossless; alcuni offrono una compressione senza perdita relativamente buona per immagini a due livelli (bianco e nero). Alcune fotocamere digitali possono salvare in formato TIFF, utilizzando l’algoritmo di compressione LZW per l’archiviazione senza perdita di dati. Il formato di immagine TIFF non è ampiamente supportato dai browser web. Il TIFF rimane ampiamente accettato come standard di file di fotografie nel settore della stampa. Il TIFF può gestire spazi colore specifici del dispositivo, come il CMYK definito da un particolare set di inchiostri da stampa.

PNG Il formato di file PNG (Portable Network Graphics) è stato creato come successore open source gratuito per la GIF. Il formato file PNG supporta truecolor (16 milioni di colors) mentre GIF supporta solo 256 colors. Il file PNG eccelle quando l’immagine ha aree grandi e uniformsmente colorate. Il formato PNG lossless è il più adatto per la modifica di immagini ei formati lossy, come JPG, sono i migliori per la distribuzione finale delle immagini fotografiche, perché i file JPG sono più piccoli dei file PNG. Molti browser meno recenti al momento non supportano il formato di file PNG, tuttavia, con Internet Explorer 7, tutti i browser Web contemporanei supportano completamente il formato PNG. L’interlacciamento Adam7 consente un’anteprima anticipata, anche quando è stata trasmessa solo una piccola percentuale dei dati dell’immagine.

GIF GIF (Graphics Interchange Format) è limitato a una tavolozza a 8 bit oa 256 colors. Questo rende il formato GIF adatto per la memorizzazione di grafica con relativamente pochi colors come semplici diagrammi, forms, loghi e immagini in stile cartone animato. Il formato GIF supporta l’animazione ed è ancora ampiamente utilizzato per fornire effetti di animazione delle immagini. Inoltre, utilizza una compressione senza perdita che è più efficace quando le aree di grandi dimensioni hanno un singolo colore e inefficace per immagini dettagliate o immagini retinate.

BMP Il formato file BMP (bitmap di Windows) gestisce i file grafici all’interno del sistema operativo Microsoft Windows. In genere, i file BMP non sono compressi, quindi sono grandi; il vantaggio è la loro semplicità, ampia accettazione e utilizzo nei programmi Windows.

Utilizzare per pagine Web / applicazioni Web

Di seguito è riportato un breve riepilogo di questi formati di immagine quando li si utilizza con una pagina Web o un’applicazione.

  • PNG è ottimo per IE6 e versioni successive (richiede una piccola patch CSS per ottenere un buon funzionamento della trasparenza). Ottimo per illustrazioni e foto.
  • JPG è ottimo per le foto online
  • La GIF è utile per le illustrazioni quando non desideri spostarti in PNG
  • BMP non dovrebbe essere usato online nelle pagine web – spreca la larghezza di banda
  • Fonte: formati di file immagine

    Visto che altri hanno coperto le differenze, colpirò gli usi.

    Il TIFF viene solitamente utilizzato dagli scanner. Crea file enormi e non è realmente utilizzato nelle applicazioni.

    BMP non è compresso e crea anche file enormi. Inoltre, non è realmente utilizzato nelle applicazioni.

    La GIF era diffusa in tutto il web ma non è più andata bene, poiché supporta solo un numero limitato di colors ed è brevettata.

    JPG / JPEG viene utilizzato principalmente per tutto ciò che è la qualità della foto, anche se non per il testo. La compressione con perdita utilizzata tende a marinare le linee.

    PNG non è piccolo come JPEG ma è senza perdita, quindi è buono per le immagini con linee nitide. È in uso comune sul web ora.

    Personalmente, di solito uso il PNG ovunque posso. È un buon compromesso tra JPG e GIF.

    JPG> Gruppo di esperti fotografici congiunti

    1 immagini JPG supportano 16 milioni di colors e sono più adatte per fotografie e grafica complessa

    2 JPG non supportano la trasparenza.

    PNG> Portable Network Graphics

    1 È utilizzato come alternativa al formato di file GIF quando la tecnologia GIF era protetta da copyright e richiedeva l’authorization per l’uso.

    2 PNG consentono una compressione dal 5 al 25% maggiore rispetto alle GIF e con una gamma di colors più ampia. I PNG utilizzano l’interlacciamento bidimensionale, che li rende caricati due volte più velocemente delle immagini GIF. ”

    3 Immagine che ha molti colors o richiede una trasparenza variabile avanzata, PNG è il tipo di file preferito.

    GIF> Graphics Interchange Format

    1 Riduce il numero di colors in un’immagine a 256.

    2 GIF supportano anche la trasparenza.

    3 GIF hanno la capacità unica di visualizzare una sequenza di immagini, simili ai video, chiamate GIF animate.

    4 Se l’immagine ha pochi colors e non richiede alcun effetto di trasparenza alfa avanzato, GIF è la strada da percorrere.

    SVG> Grafica vettoriale scalabile

    1 Gli SVG sono uno standard Web basato su XML che descrive sia le immagini statiche che le animazioni in due dimensioni.

    2 SVG ti consente di creare grafica e animazioni di altissima qualità che non perdono i dettagli in quanto le loro dimensioni aumentano / diminuiscono.

    Questi nomi si riferiscono a diversi modi per codificare i dati dell’immagine dei pixel (JPG e JPEG sono la stessa cosa, e il TIFF può semplicemente racchiudere un jpeg con alcuni metadati aggiuntivi).

    Questi formati di immagine possono utilizzare algoritmi di compressione diversi, diverse rappresentazioni di colore, diverse capacità di trasportare dati aggiuntivi oltre all’immagine stessa e così via.

    Per le applicazioni web, direi che jpeg o gif è abbastanza buono. Il jpeg è usato più spesso a causa del suo elevato rapporto di compressione, e gif è tipicamente usato per animazioni leggere dove un flash (o qualcosa di simile) è un over kill, o luoghi in cui si desidera uno sfondo trasparente. Anche il PNG può essere usato, ma non ho molta esperienza in questo. BMP e TIFF probabilmente non sono buoni candidati per le applicazioni web.

    Cos’hanno detto Coobird e Gerald.

    Inoltre, JPEG è il nome del formato del file. JPG è un’estensione di file abbreviata comunemente usata per questo formato, in quanto era necessario avere un’estensione di file di 3 lettere per i sistemi Windows precedenti. Allo stesso modo con TIFF e TIF.

    I browser Web al momento visualizzano solo file JPEG, PNG e GIF, quindi sono quelli che possono essere visualizzati sulle pagine Web.

    PNG supporta la trasparenza alfa-canale.

    Il TIFF può avere opzioni estese, cioè riferimenti geografici per applicazioni GIS .

    Mi raccomando di usare sempre JPEG per fotografie, mai per immagini come clip art, loghi, testi, diagrammi, disegni al tratto.

    Favore PNG.

    Quelle nominate sono tutte grafiche raster, ma accanto a ciò non dimenticano i sempre più importanti vettogrammi vettoriali. Esistono tipi compressi e non compressi (in modo più o meno), ma sono tutti senza perdite. I più importanti sono:

    • SVG / SVGZ
    • EPS
    • EMF / ( WMF )

    L’estensione del file ti dice come viene salvata l’immagine. Alcuni di questi formati salvano solo i bit così come sono, alcuni comprimono l’immagine in modi diversi, inclusi metodi lossless e lossy. Il Web può dirti, anche se so che alcuni dei pazienti che risponderanno li tracceranno qui.

    Il web favorisce principalmente gif, jpg e png. JPEG è lo stesso (o molto vicino) di jpg.

    Per la differenza e l’utilizzo specificati tra i vari formati di immagine è già disponibile una buona discussione.

    Tuttavia, voglio aggiungere qualcosa per l’intero processo di acquisizione di un’immagine e di archiviazione.

    Il processo di acquisizione

    Oppure puoi dire il processo di costruzione (dato che ora possiamo disegnare o creare immagini con i computer). Se si scatta una fotografia con una fotocamera, si stanno già utilizzando molti sensori (CCD o CMOS) e algoritmi (filtro pattern Bayer, sottocampionamento e quantizzazione, ecc.) Inoltre ci sono cose come Pixel Format e Color Space . Dopo aver ottenuto le informazioni di base dei pixel, deve esserci un modo per archiviarli.

    La struttura del file di immagine di base

    Per memorizzare i pixel informazioni su un file, abbiamo bisogno di una convenzione e degli algoritmi correlati. Per risparmiare spazio, ci sono compressione, ma fondamentalmente il problema è codificare i pixel in byte e decodificare i byte in pixel per la visualizzazione.

    Un tipico file di immagine può essere costituito da diverse parti, fondamentalmente due: meta data or file header e pixel data section . I meta data raccontano l’immagine stessa, forse l’ height e la width , file format , ecc. E la pixel data section è la section reale che tratta l’ real picture .

    Memorizzazione e visualizzazione

    Come detto in precedenza, i file sono memorizzati nel disco rigido e sono in byte / bit. Quindi i file immagine non hanno priorità ma anche il stream dei byte in realtà. Per la visualizzazione, forse dovremmo ottenere qualcosa per sapere come funziona il monitor. I monitor PC standard utilizzano il modello RGB per la visualizzazione.

    Spero che questo ti aiuti:-)