Javascript e Garbage Collection

C’è un modo per controllare quando Javascript esegue la garbage collection? Vorrei abilitarlo a eseguire la garbage collection in determinati momentjs per garantire il corretto funzionamento del mio sito web

Javascript non ha una gestione esplicita della memoria, è il browser che decide quando pulirlo. A volte può succedere che si verifichi un rendering non corretto di JavaScript a causa di una pausa nella raccolta dei dati inutili.

Esistono molte tecniche che è ansible applicare per superare i glitch causati dalla Garbage Collection (GC). Più si applica più si esplora. Supponiamo di avere un gioco scritto in JavaScript, e ogni secondo che stai creando un nuovo object è ovvio che dopo un certo periodo di tempo, GC si verificherà per creare ulteriore spazio per la tua applicazione.

Per applicazioni in tempo reale come i giochi, che richiedono molto spazio, la cosa più semplice che puoi fare è riutilizzare la stessa memoria. Dipende da te come strutturi il tuo codice. Se genera un sacco di spazzatura, allora potrebbe dare esperienza discontinua.

Utilizzando semplici procedure: questo è ben noto che la nuova parola chiave indica allocazione. Ove ansible, puoi provare a riutilizzare lo stesso object ogni volta aggiungendo o modificando le proprietà. Questo è anche chiamato riciclaggio di oggetti

Nel caso degli array , l’assegnazione di [] viene spesso utilizzata per cancellare l’array, ma è necessario tenere presente che crea anche un nuovo array e gusta quello vecchio. Per riutilizzare lo stesso blocco dovresti usare arr.length = 0 Questo ha lo stesso effetto ma riutilizza lo stesso object dell’array invece di crearne uno nuovo.

In caso di funzioni : a volte il nostro programma doveva chiamare una funzione specifica più tempo o su determinati intervalli usando setInterval o setTimeout.

 ex: setTimeout(function() { doSomething() }, 10); 

È ansible ottimizzare il codice precedente assegnando la funzione a una variabile permanente anziché generare ogni volta ad intervalli regolari.

  ex : var myfunc = function() { doSomething() } setTimeout(myfunc, 10); 

Altra cosa ansible è che, il metodo array slice () restituisce un nuovo array (basato su un intervallo dell’array originale, che può rimanere intatto), il substr della stringa restituisce anche una nuova stringa (basata su un intervallo di caratteri nella stringa originale , che può rimanere intatto), e così via. Chiamare queste funzioni crea rifiuti, se non correttamente riutilizzati.

Per evitare la spazzatura completamente in JavaScript è molto difficile, si potrebbe dire imansible. Dipende, come riutilizzare gli oggetti e le variabili per evitare la spazzatura. Se il tuo codice è ben strutturato e ottimizzato, puoi ridurre al minimo il sovraccarico.

Sfortunatamente, non c’è modo di controllare QUANDO si verifica la raccolta dei rifiuti, ma con la corretta formazione degli oggetti, è ansible controllare la velocità e la pulizia che si verificano. Dai un’occhiata a questi documenti su Mozilla Dev Net .

Questo algoritmo presuppone la conoscenza di un insieme di oggetti chiamati root (in JavaScript, la radice è l’object globale). Periodicamente, il garbage-collector partirà da queste radici, troverà tutti gli oggetti referenziati da queste radici, quindi tutti gli oggetti referenziati da questi, ecc. Partendo dalle radici, il garbage collector troverà quindi tutti gli oggetti raggiungibili e raccoglierà tutti i non- oggetti raggiungibili.

Questo algoritmo è migliore del precedente poiché “un object ha zero riferimento” porta a rendere questo object irraggiungibile. L’opposto non è vero come abbiamo visto con i cicli.

Perché non conservare riferimenti a tutti i tuoi oggetti fino a quando non vuoi che siano GC?

 var delayed_gc_objects = []; function delayGC(obj) { // keeps reference alive return delayed_gc_objects[delayed_gc_objects.length] = obj; } function resumeGC() { // kills references, letting them be GCd delayed_gc_objects.length = 0; } 

puoi apportare alcune modifiche per migliorare l’utilizzo della memoria, ad esempio:

  1. non impostare variabili sui loop
  2. evitare l’uso di variabili e funzioni globali. porteranno un pezzo di memoria finché non uscirai

JavaScript è un linguaggio garbage-collected, il che significa che l’ambiente di esecuzione è responsabile della gestione della memoria richiesta durante l’esecuzione del codice. La forma più popolare di garbage collection per JavaScript è chiamata mark-and-sweep. Un secondo, meno popolare tipo di garbage collection è il conteggio dei riferimenti. L’idea è che ogni valore tenga traccia di quanti riferimenti sono fatti ad esso

GC segue questi algo, anche se riesci ad triggersre il GC, non sarà garantito che verrà eseguito immediatamente, lo stai solo marcando

la garbage collection (GC) è una forma di gestione automatica della memoria rimuovendo gli oggetti che non sono più necessari.

qualsiasi processo di gestione della memoria segue questi passaggi:

1 – Alloca lo spazio di memoria che ti serve

2 – fai un po ‘di elaborazione

3 – liberare questo spazio di memoria

ci sono due principali algoritmi utilizzati per rilevare quali oggetti non sono più necessari.

Garbage Collection per il conteggio dei riferimenti: questo algoritmo riduce la definizione di “un object non è più necessario” a “un object non ha altri oggetti che fanno riferimento ad esso”, l’object verrà rimosso se non vi è alcun punto di riferimento

Algoritmo Mark-and-sweep: collega ogni object alla root source. qualsiasi object non si connette a root o ad altri oggetti. questo object sarà rimosso.

i browser attualmente più moderni che utilizzano il secondo algoritmo.