Dovremmo supportare IE6 più?

Dovremmo trovare soluzioni alternative nelle nostre applicazioni web in modo che funzionino in ogni situazione? È tempo di sbarazzarsi della programmazione IE6?

Ciò dipende tanto dal contesto dell’applicazione e dai suoi utenti. Ci sono due aspetti chiave: quali browser usano i tuoi utenti; e quanto è importante che possano accedere / interagire con il tuo sito.

La prima parte viene generalmente stabilita facilmente, se si dispone di una versione esistente con statistiche (Google Analytics o simili è semplice e straordinaria) o se si ha accesso a tali dati da un’app / prodotto simile.

Più tardi è più difficile decidere. Se stai sviluppando un sito pubblicamente disponibile, ad-sponsorizzato per esempio, è solo un gioco di numeri: calcola quanto del tuo pubblico perdi e calcola ciò che vale contro il tempo di sviluppo aggiuntivo. Se, tuttavia, stai facendo qualcosa di specifico su richiesta di un gruppo di utenti, ad esempio un’app Web aziendale, potresti rimanere bloccato con gli utenti con cui stanno navigando.

Nella mia esperienza queste due cose possono cambiare in modo significativo per diverse app. Abbiamo ancora le app Web (statistiche della scorsa settimana) con un utilizzo IE6 vicino al 70% (20% IE7, il resto suddiviso tra IE5.5 e FF2) e altre con quasi 0% IE6. Per motivi relativamente ovali, questi ultimi sono il tipo di app in cui perdere alcuni utenti non è così importante.

Detto questo, generalmente è facile supportare IE6 (e IE5.5 come altri sottolineano) semplicemente perché lo stiamo facendo da un po ‘di tempo. Sì, è un dolore e sì, ci vuole più tempo, ma spesso non troppo. Ci sono pochissime situazioni in cui il supporto di IE6 cambia drasticamente il tipo di sviluppo che fai – significa solo un po ‘più di lavoro. L’altro vantaggio di supportarlo (e testarlo) è che in genere si finisce per fare un migliore controllo a tutto tondo del browser e dei quirk come risultato della polarità dei comportamenti di IE6.

Devi decidere se devi o meno trovare soluzioni alternative in base ai requisiti della tua app / prodotto. Questo è il fatto che IE6 non è così rilevante – questo tipo di problema si verifica in ogni momento in altre situazioni, ma è proprio il caso che IE6 sia un grande esempio dei costi e delle implicazioni di standard misti, versioning e supporto legacy.

Si tratta di impegnarsi a sufficienza affinché il sito si degradi con grazia mentre si naviga su browser vecchi e meno recenti (o per utenti disabili). Sfortunatamente, ci sono un sacco di utenti IE6 e IE7 là fuori che più o meno non possono cambiare, quindi sembra improbabile che il tuo sito costringerà molti a farlo. Se il tuo sito sembra solo cattivo, va bene. Se è inutilizzabile, hai un vero problema. In generale, più rispetti gli standard correnti (invece di inseguire gli ultimi browser), meglio finirai nei vecchi browser senza ulteriore sforzo.

Dipende dal tuo pubblico, e se il costo (sviluppo, manutenzione, costo opportunità di sviluppo a un minimo comune denominatore di 7 anni) valga la pena di guadagnare questi spettatori IE6.

Vale anche la pena chiedere – è il demografico IE6 probabile che a preoccuparsi o utilizzare il tuo sito? Penso che una grande quantità di utenti IE6 non si preoccupino delle nuove tecnologie (duh) o dell’accesso al Web da reti aziendali che limitano le installazioni dei browser. Forse quegli spettatori non valgono la pena – solo tu puoi rispondere.

Sono stato felice di vedere che il sito Mobile Me di Apple non supporterà IE6.

Non c’è una regola ferrea su questo. Supportare IE6 e IE7 richiede un investimento di tempo e conoscenza che potresti non avere a disposizione, ma d’altra parte, se vuoi che il tuo sito appaia come tu intendi, è un investimento che deve essere fatto. Quindi la domanda diventa: quale è più importante per te?

Tu dici “se controllo le statistiche delle pagine, ho notato che quasi la metà dei visitatori utilizza questo tipo di browser”, il che mi dice che a meno che tu non stia bene con metà dei tuoi visitatori vedendo qualcosa di diverso dal design / layout avete inteso, avrete bisogno di fare quell’investimento o ottenere l’aiuto di qualcuno che possa farlo.

Se questa non è un’opzione, potresti provare a utilizzare alcuni “framework” CSS, come Blueprint o Grid960, e vedere se è più facile, ma ciò richiederà anche un po ‘di apprendimento.

Le altre opzioni stanno andando con un design più semplice che probabilmente funziona su tutti i browser, rimuovendo il foglio di stile per IE6 / 7 e permettendo agli spettatori di vedere la struttura del documento HTML grezzo o usando layout basati su tabelle se sai come maneggiarli (e contrariamente a quello che alcune persone ti diranno, non c’è niente di sbagliato in questo percorso se è quello che meglio si adatta alle esigenze del tuo progetto combinato con i vincoli sulle tue abilità e risorse).

Raccomando che le persone controllino le proprie statistiche utente per il loro sito prima di prendere questa decisione, ma ecco un riferimento comune riguardante le versioni più diffuse del browser:

http://www.w3schools.com/browsers/browsers_stats.asp

Dipende dalla situazione. Un sito come questo, dove la maggior parte delle persone è tecnico, penso che sia sicuro presumere che le persone abbiano gli ultimi browser.

Tuttavia, se sei aperto a un vasto pubblico di persone forse non così tecnologiche, probabilmente avrai IE6 che colpisce il tuo sito molto.

Qualcuno ha fatto la stessa domanda circa una settimana fa e ha ottenuto delle buone risposte. Il mio preferito era il suggerimento di Doekman di provare IE7-js .

Purtroppo, nella maggior parte dei casi dobbiamo ancora supportare IE6 in quanto rappresenta ancora una parte significativa degli utenti di navigazione in Internet. Se ci si trova in un ambiente aziendale, questo è ancora più vero, poiché le aziende hanno meno incentivi ad aggiornare roba che funziona semplicemente per alcuni standard web “pie-in-the-sky”.

In caso contrario, prova a utilizzare Gmail e fai un errore per i visualizzatori IE6 e / o visualizza una dichiarazione di non responsabilità che, se si aggiorna, il sito funzionerà / avrà un aspetto migliore.

Sfortunatamente no – mi considero una persona abbastanza tecnica e a casa uso Firefox 3 e IE7, ma al lavoro (una grande American Pharma) devo usare IE6, e non credo che cambierà presto . L’azienda ha un investimento significativo in una linea interna di app basate sul Web: il business case per testare e aggiornarli tutti contro un altro browser (o persino un aggiornamento) non è convincente.

Chiedi al tuo cliente questo: sono disposti ad aggiornare a Vista? Se dicono di sì, allora non supportano IE6. I tuoi clienti target sono le persone che dicono “whoa! Vista. Drool “. Sono anche il tipo di persone che vogliono il computer più veloce e potente .

Se il tuo cliente dice “eh ?, qual è il panorama? Voglio il mio salvaschermo di gatti, per favore”, quindi devi supportare IE6.

In breve: se hanno Vista, non hanno IE6. L’ironia è che gli sviluppatori web possano finalmente sbarazzarsi di IE6 e della sua eredità, devono promuovere Vista o sperare che Vista abbia successo.

Sono un programmatore per un gruppo che crea modelli gratuiti per i clan dei videogiochi. La nostra opinione è che abbandoneremo il supporto IE6 quando IE8 sarà completamente rilasciato. Ma alla fine della giornata, come hanno affermato molte persone, dipende dal pubblico degli utenti. Il nostro target di riferimento è relativamente ampio (le persone scaricano e utilizzano i nostri modelli in luoghi in cui non possiamo prevedere), tuttavia sono soprattutto i giocatori che sono generalmente abbastanza intelligenti da mantenere aggiornato il loro software.

Trovo che il mio stile di codifica naturale funzioni in IE6 al mio primo tentativo di solito, e i bug sono abbastanza facili da sradicare, quindi forse non lo trovo tanto doloroso come fanno gli altri. Personalmente abbandonerò il supporto per IE6 quando raggiungerà la sua fine della vita o il rilascio completo di IE8, a seconda dell’evento che si verifica per primo.

È tempo di sbarazzarsi della programmazione IE6?

Sì.

Semplicemente perché IE6 rappresenta ancora il 27,21% della popolazione del web (o il 15,21% a seconda dei numeri) a partire da luglio 2009.

Ora so che alcuni di voi probabilmente diranno che se sempre più siti smetteranno di supportare IE6, il browser finirà per scomparire. È una bugia.


Immaginare questo:

Corporation ACME ha oltre 150 000 computer tutti con sistema operativo Windows 2000 / XP. Hanno anche un bel sito intranet sviluppato 7 anni fa, che funziona in IE6 abbastanza bene, ma non così tanto in altri browser.

Pensi davvero che investiranno denaro per riparare la loro applicazione intranet quando controllano la loro infrastruttura IT completa e chi ottiene quali aggiornamenti? È meno costoso semplicemente posticipare l’aggiornamento fino a quando non migrano su un nuovo sistema.

Molte società sono in quella situazione.


Ecco un altro esempio:

Business FooBar vende i suoi prodotti su Internet. Un po ‘più di un quarto del loro traffico proviene da IE6, che significa anche un quarto delle loro vendite.

Pensi che FooBar bloccherà semplicemente quei clienti o li infastidisca con un enorme preavviso dicendo loro che stanno usando un browser bacato ? Ciò costerebbe loro quasi un quarto delle loro vendite! Finché c’è un valore monetario a supporto di IE6 (e lo farà e lo farà fino a che la sua quota di mercato scenderà al di sotto di circa l’8%), prevarrà IE6, che è anche il motivo per cui Google non ritirerà progressivamente il supporto per IE6 in qualsiasi momento.


Campagne come Browse Sad non comprendono la mentalità della cultura aziendale (il cambiamento è costoso) e non capiscono che, alla fine, i consumatori hanno un impatto trascurabile sull’ecosistema IT mondiale. Le grandi corporation lo controllano.

I consumatori hanno un impatto crescente, ma è ancora insignificante rispetto all’impatto delle aziende.

E diciamo la verità qui: tutti quelli che hanno le competenze tecniche e chi potrebbe eseguire l’aggiornamento a un browser migliore lo hanno già fatto. Il resto è che le persone continuano a utilizzare sistemi operativi obsoleti, non sanno come eseguire l’aggiornamento o non dispongono di diritti di amministratore sul proprio computer.

La mia ipotesi è che la maggior parte degli utenti di IE6 in questi giorni sono dovuti a un gran numero di aziende / organizzazioni che sono bloccate dalla paura dell’aggiornamento del browser illogico.

Lavoro come appaltatore per il governo degli Stati Uniti e, al momento di questo post, l’intero dipartimento di Heath and Human Services del governo degli Stati Uniti è ancora standardizzato su IE6 (e non sembra che stia pianificando l’aggiornamento in qualunque momento presto). Quando chiedo informazioni al personale IT, sostengono che è troppo costoso per il governo testare nuovi browser per la conformità con gli standard di sicurezza, ma ho la sensazione che la vera ragione sia che hanno paura di dover gestire le cose in modo diverso nei vari browser.

Sì (enfaticamente) e No (dubbioso).

A meno che tu non stia creando un qualche tipo di strumento interno per un gruppo in cui sai che la penetrazione di IE6 (non è un gioco di parole) è alta; ignora IE6. Con vigore.

Per quanto riguarda IE7, è un po ‘un problema. In generale, se miri al settore privato, puoi farla franca ignorandola (per la maggior parte) e assumendo che il tuo supporto IE8 si occupi dei problemi più atroci; ma se si tratta di un sito per la vendita di materiale (in particolare un negozio online, un sito di vendita, ecc.), si potrebbe almeno verificare che sia un po ‘ sano di mente e aggiungere alcune piccole correzioni appropriate.

Per inciso; e un esempio del mondo reale; al mio sito di impiego (facciamo siti web) stiamo attualmente subendo (o meglio, considerando) uno spostamento rispetto al supporto IE in generale: i prezzi sono indicati con il supporto IE8 di base; il supporto completo per IE8 costerebbe circa il 10% in più; IE7 ~ 30% in più e IE6 supporto ~ 100% in più.

Edit: Consideralo come un extra in più per creare un camper progettato per una WV con cui lavorare, rispettivamente, un pinto, uno yugo e una carrozza trainata da cavalli.

Sotto IE6, fallo mostrare almeno qualcosa. Una pagina per FF3 che muore su IE6 sembra solo ctriggers, come se non avessi pianificato bene. Se non supporti affatto IE6, assicurati che l’utente sappia che è intenzionale mostrando una pagina speciale che consiglia loro dove andare.

Se vi aspettate visitatori aziendali, deve lavorare sotto IE6 anche se solo una versione semplificata. In caso contrario, è ansible eliminare interamente IE6 se lo gestisci bene come descritto sopra.

Il tempo non è neanche lontanamente pronto a prendere in considerazione la possibilità di far cadere IE7. Mi aspetto che questo sia il browser predefinito su XP, che è il sistema operativo più diffuso.

Se non vuoi spendere sforzi nel supportare il tuo sito per IE6, potresti utilizzare un qualsiasi approccio nell’URL sottostante.

Questi approcci suggeriscono all’utente di scaricare qualsiasi browser avanzato come IE7 +, Firefox 3+, Safari 3+, Opera 9.5+ o Google Chrome

http://garmahis.com/tools/ie6-update-warning/

Ma questo riguarda IE6. Credo che dovresti comunque supportare IE7.

Tieni sempre presente il pubblico di destinazione, le esigenze / i requisiti del cliente, gli obiettivi del progetto e, naturalmente, mantenerlo reale (in base al tuo budget / orario)

Il codice / design di un sito che si adatta alla maggior parte dei browser non è un compito facile da utilizzare per i cosiddetti “hack” per aggirare problemi comuni (sì, soprattutto su browser IE), questo è qualcosa che personalmente scoraggio ma sono stato lì quando l’objective è principalmente IE.

Al giorno d’oggi hai diverse opzioni, puoi scegliere di individuare quale browser è in uso per esplorare il tuo sito e triggersre uno script per raccomandare un browser alternativo che segua standard migliori (con o senza mostrare un contenuto leggibile) o puoi codificare un altro la pagina di ingresso per quelli IE fellas o cosa (il più delle volte) preferisco è di degradare con grazia la pagina e rendere l’utente consapevole del suo browser obsoleto e raccomandare un’opzione.

Ho letto che stai usando un CMS per creare questi siti, la maggior parte dei CMS funzionano “bene” sulla maggior parte dei browser, sempre come hai indicato alcuni elementi CSS e JavaScript non funzionano man mano che usi tecniche più “taglienti”.

Se intendi sviluppare più siti, ti consigliamo di consigliare i seguenti siti:

Per provare come appare il tuo sito su diversi browser (versioni, sistemi operativi, JavaScript, Java, ecc.) Che puoi utilizzare

http://browsershots.org/ 

Confronta le tue opzioni CMS preferite prova

 http://www.cmsmatrix.org/ 

Per iniziare a imparare (x) html, css, php e altro ancora

 http://www.w3schools.com/ 

Un buon foglio di stile di ripristino CSS è il Meyer

 http://meyerweb.com/eric/thoughts/2007/05/01/reset-reloaded/ 

Devo dire che questo è un punto di partenza per archiviare la coerenza tra i browser 🙂

Sono sicuro che potresti aver sentito o conosciuto questi siti. Sono solo strumenti che uso di tanto in tanto alla ricerca di riferimenti, nuove conoscenze o alternative. Posso anche raccomandare diverse estensioni FF come Web Developer Toolbar e FireBug.

Immagino sia tutto per ora, spero che ti aiuti e ti auguro felice codifica / webdev.

Potresti dare un’occhiata a IE7.js.

IE7.js è una libreria JavaScript che consente a Microsoft Internet Explorer di comportarsi come un browser conforms agli standard. Corregge molti problemi HTML e CSS e rende PNG trasparente funzionare correttamente sotto IE5 e IE6.

Il loro IE9.js afferma di:

Aggiorna MSIE5.5-8 per essere compatibile con i browser moderni.

Non l’ho mai testato con Acid o altri test standard, ma questo potrebbe essere promettente.

Il problema è che se non sei disposto ad aggiungere supporto per IE6 / 7, ci sono un sacco di concorrenti là fuori che saranno lieti di “rubare” i tuoi clienti in cambio di un piccolo hacking del browser. Finché non ci sono soldi coinvolti, il supporto per questi browser si esaurirà molto lentamente.

Sono tutto per spingere gli utenti ad aggiornare alla nuova versione disponibile di IE (poiché i problemi migliorano con ogni versione), tuttavia sono contrario a dire alle persone di aggiornare o cambiare i loro browser.

Supporto ancora IE6 sul mio sito web. Suppongo perfino di supportare fino a IE5.5 abbastanza bene.

Generalmente è una buona pratica non forzare mai gli utenti ad aggiornare il loro sistema solo per visualizzare il tuo sito web. A meno che, naturalmente, non si stia sviluppando un’applicazione interna, allora direi che tutti dovrebbero eseguire l’aggiornamento alla versione più recente disponibile.

Il file ie7.js di Dean Edwards fa sì che IE6 si comporti (soprattutto) come un browser web rispettabile. Richiede che il client abbia Javascript triggersto, ma è una concessione ragionevole da fare. Uso lo script e lo script di Save the Developers sui siti che creo e semplifica il supporto di IE6.

Sarebbe bello se potessimo negare il supporto per i browser terribilmente non conformi. Il problema è, negando il supporto di IE fa male il tuo sito, ferisce i tuoi potenziali utenti, ma non fa male a IE. Questo è esattamente ciò che stiamo andando. Propongo una tecnica diversa. Cosa succede se tutti gli sviluppatori anti-IE inseriscono una schermata iniziale “Si prega di smettere di usare il browser schifoso” per tutti gli utenti di IE (6) che accedono al loro sito web. Potrebbero fornire alcuni buoni, semplici motivi per cambiare, che l’utente non può ignorare, ma consentire all’utente di accedere al sito (conforms a IE). In questo modo potrebbero ottenere il risultato, senza ferirsi (molto) o con l’utente (tranne un po ‘).

Dipende dal tuo pubblico di destinazione e se pensi di poterti permettere di alienare gli utenti. Se stai creando un’app web geniale e pensi che la maggior parte degli utenti userà firefox, non preoccuparti di IE6. Avrei iniziato a lavorare su Firefox, IE7 e Safari e a vedere chi entra nel tuo sito. Se vedi la necessità di farlo funzionare in IE6, allora inizia a lavorarci su.

Si noti che alcuni utenti nell’Enterprise non hanno scelta. Quindi, se scegli come target i clienti Enterprise, nota che sono ancora su IE6. In generale, l’azienda si muove più lentamente del consumatore.

dipende dal tuo pubblico di destinazione .. Voglio dire, alcune università hanno firefox su di loro, giusto? solo (penso) i paesi del terzo mondo hanno IE6 per impostazione predefinita. (Lo so, li vedo) non so di altri paesi, però. Ma sono abbastanza sicuro che una parte consistente della popolazione utilizzi ancora IE6 per impostazione predefinita. Se pensi che sia davvero necessario (penso di si), vai avanti. Non vedo alcun problema in esso. (‘perchè sono inesperto nello sviluppo di software e simili .. XD)

Supporta IE6 non bloccandolo e lasciandolo difendersi per la maggior parte. Funziona solo con bug IE6 che interrompono le funzionalità principali.

Per quanto riguarda i bug JS e il supporto DOM orribile, ce l’hai ancora in IE7 e IE8. In tal caso, si potrebbe anche utilizzare un toolkit JS e ottenere il supporto IE6 quasi gratis.

I bug sono bug e dovrebbero essere corretti (in qualsiasi browser) invece di essere risolti. Ma devi fare quello che devi fare per accontentare i visitatori.

Un giorno, lavorare su bug IE6 richiederà troppo.

Sono certamente contrario a escludere i browser da un sito pubblico. Non c’è niente di più irritante del visitare un sito Web e scoprire che SOLO supportano IE perché alcuni sviluppatori non potrebbero rendere le cose “funzionanti”.

Come molti degli altri autori sopra hanno notato, c’è un numero considerevole di utenti là fuori che usano una build o installazione di IE6 per desktop imposti dall’azienda. La tua migliore scommessa è sempre quella di identificare e comunicare con i tuoi utenti, non di imporre i tuoi concetti draconiani su di loro.

Ryan Farley ha avuto una voce su questo recentemente che descrive quello che penso sia il miglior primo passo per passare dagli utenti a un altro browser. Incoraggia le persone ad aggiornare e spiega perché le cose potrebbero non essere visualizzate correttamente in un grafico. Molti anni fa, BinaryBonsai.com è stato il primo blog che ho incontrato e che aveva un badge che suggeriva FireFox e l’ho scaricato completamente solo per non essere disturbato da una grafica aggiuntiva.

Non c’è davvero niente come la pressione dei pari.

L’incapacità di Vista di ottenere l’accettazione di massa è in gran parte responsabile della ragione per cui dobbiamo ancora supportare IE6. La maggior parte delle persone che usano ancora IE6 sono quelle che non aggiornano mai il loro browser o aggiornano il loro sistema operativo. Se la maggior parte di loro si è appena spostata su Vista, IE7 sostituirà automaticamente IE6

Se stai scrivendo un’applicazione gratuita o aperta al pubblico, potresti dare un supporto ridotto a IE6 per avere il tempo di build più cose per la maggior parte dei tuoi utenti.

Se stai scrivendo un’applicazione che non è gratuita, basala sui tuoi utenti. Le probabilità sono che vorrete dare a IE6 pieno supporto per un altro anno o due.