Come eseguire eclipse in modalità pulita? e cosa succede se lo facciamo?

Se qualcosa non funziona correttamente o alcuni plugin sono caricati correttamente nel mio Eclipse. Spesso ottengo suggerimenti per aprire Eclipse in modalità pulita. Quindi, come eseguire in modalità pulita? e cosa succede se lo faccio?

Cosa fa:

se impostato su “true”, qualsiasi dato memorizzato nella cache utilizzato dal framework OSGi e dal runtime eclipse verrà cancellato. Questo pulirà le cache utilizzate per archiviare la risoluzione delle dipendenze dei bundle e i dati del registro delle estensioni di eclipse. L’utilizzo di questa opzione costringerà eclipse a reinizializzare queste cache.

Come usarlo:

  • Modifica il file eclipse.ini situato nella directory di installazione di Eclipse e inserisci -clean come prima riga.
  • Oppure modifica il collegamento che usi per avviare Eclipse e aggiungi -clean come primo argomento.
  • Oppure creare uno script batch o shell che chiami l’eseguibile Eclipse con l’argomento -clean . Il vantaggio di questo passaggio è che è ansible mantenere lo script e utilizzarlo ogni volta che si desidera pulire lo spazio di lavoro. Puoi eclipse-clean.bat qualcosa come eclipse-clean.bat (o eclipse-clean.sh ).

(Da: http://www.eclipsezone.com/eclipse/forums/t61566.html )

Altre opzioni della riga di comando di eclipse: http://help.eclipse.org/indigo/index.jsp?topic=%2Forg.eclipse.platform.doc.isv%2Freference%2Fmisc%2Fruntime-options.html

Per la modalità pulita: avvia la piattaforma come

 eclipse -clean 

È tutto. La piattaforma cancellerà alcune informazioni del bundle OSGi memorizzate nella cache, è utile o è consigliata se si installano nuovi plug-in manualmente o si rimuovono plug-in non utilizzati.

Non influenzerà alcun dato relativo allo spazio di lavoro.

Puoi avviare Eclipse in modalità pulita dalla riga di comando:

 eclipse -clean 

Usare l’opzione -clean è la strada da percorrere, come menzionato dalle altre risposte.

Assicurati di rimuoverlo dal tuo .ini o dalla scorciatoia dopo aver risolto il problema. Fa in modo che Eclipse rivaluti tutti i plug-in ogni volta che viene avviato e può aumentare notevolmente il tempo di avvio, a seconda del numero di plug-in Eclipse installati.

  • clicca sulla scorciatoia
  • tasto destro -> proprietà
  • aggiungi -clean nella clausola target e quindi avvia.

ci vorrà molto tempo dopo l’avvio normale e si aggiorneranno tutte le risorse.

Per Mac OS X Yosemite ero in grado di usare il comando open.

 Usage: open [-e] [-t] [-f] [-W] [-R] [-n] [-g] [-h] [-b ] [-a ] [filenames] [--args arguments] Help: Open opens files from a shell. By default, opens each file using the default application for that file. If the file is in the form of a URL, the file will be opened as a URL. Options: -a Opens with the specified application. -b Opens with the specified application bundle identifier. -e Opens with TextEdit. -t Opens with default text editor. -f Reads input from standard input and opens with TextEdit. -F --fresh Launches the app fresh, that is, without restoring windows. Saved persistent state is lost, excluding Untitled documents. -R, --reveal Selects in the Finder instead of opening. -W, --wait-apps Blocks until the used applications are closed (even if they were already running). --args All remaining arguments are passed in argv to the application's main() function instead of opened. -n, --new Open a new instance of the application even if one is already running. -j, --hide Launches the app hidden. -g, --background Does not bring the application to the foreground. -h, --header Searches header file locations for headers matching the given filenames, and opens them. 

Questo ha funzionato per me:

 open eclipse.app --args clean 

L’opzione più semplice è usare ./eclipse -clean

Per la pulizia in una configurazione di avvio, vedere questo suggerimento:

http://www.eclipsezone.com/eclipse/forums/t83410.html

Per gli utenti Windows: puoi fare come detto RTA o tramite la riga di comando: Passa alla posizione dell’eseguibile di eclisse, quindi esegui:

  eclipse.lnk -clean 

Prima controlla il nome del tuo eseguibile usando il comando ‘dir’ sul suo percorso